A Londra l’elemosina si lascia con lo smartphone

Charlotte Campbell

A Londra l’elemosina si lascia con lo smartphone

L’amministrazione comunale ha introdotto un sistema cashless per le donazioni agli artisti di strada

Ogni giorno, Charlotte Campbell suona nei marciapiedi intorno al London Bridge. 

Da domenica scorsa, invece che lasciarle una monetina, i passanti potranno avvicinare il proprio smartphone o una carta di credito al lettore e pagare con il sistema cashless

Infatti, La giovane busker è stata una dei primi musicisti che hanno adottato il nuovo sistema realizzato dalla città di Londra, in collaborazione con la compagnia svedese iZettle (che ha fornito il lettore) e l’associazione Busk in London, che si occupa di promuovere i musicisti di strada. La sperimentazione, iniziata con alcuni artisti selezionati, in futuro sarà ampliata in tutti i quartieri della metropoli ha spiegato il primo cittadino Sadiq Khan. Ovviamente, i lettori devono essere connessi con uno smartphone o un tablet. E non è ancora chiara la quantità dei dispositivi che saranno distribuiti e se i musicisti dovranno pagare una quota per entrarne in possesso.

Leggi Tutto

A Londra l’elemosina si lascia con lo smartphoneultima modifica: 2018-06-05T15:39:50+02:00da save2111
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *