Ces 2018, con Artgasm l’orgasmo diventa un’opera d’arte

lioness-vibrator

Ces 2018, con Artgasm l’orgasmo diventa un’opera d’arte

Un vibratore smart in grado di aiutare le donne a raggiungere il massimo del piacere diventa un’installazione artistica al Ces di Las Vegas

Las Vegas – Prendi un vibratore, consuma un orgasmo e fanne un’opera d’arte. Potrebbe sembrare l’inizio di una scena di un film erotico, in realtà si tratta di Artgasm, un progetto senza precedenti che andrà in scena per la prima volta tra i padiglioni del Consumer Electronics Show. L’idea (o trovata, dipende dal punto di vista) arriva da Lioness, giovane impresa nata la scorsa estate per vendere un vibratore dotato di sensori per misurare forza, movimento e temperatura toccati nel momento di massimo piacere durante l’atto sessuale.

Raccogliendo i dati (che restano anonimi) sulle contrazioni dell’area pelvica ogni donna può farsi un’idea di quali condizioni e movimenti aiutino a raggiungere l’orgasmo e quanto tempo occorre in media. La scommessa del team Lioness è quella di trasformare le sensazioni in un’installazione per creare una forma di arte. Alla base c’è il desiderio di offrire alle donne un altro modo di vivere la propria sessualità, partendo dalla comprensione e dall’apprezzamento del loro corpo, più facile da attuare tramite la trasposizione artistica.

Leggi Tutto

Ces 2018, con Artgasm l’orgasmo diventa un’opera d’arteultima modifica: 2018-01-11T09:38:27+01:00da save2111
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *